1
Millennial e mondo del lavoro: davvero ha ragione Simon Sinek?
2
Caro Head Hunter, mi parli della sua passione. Ovvero, è possibile realizzare le proprie passioni e farne un secondo lavoro?
3
Come usare LinkedIn per il networking e crearsi nuove opportunità di lavoro. Consigli pratici per inesperti e confusi
4
C’è la crisi? Non devi accettare un lavoro qualunque!
5
Come rendere Facebook uno strumento utile: guida pratica per gli scettici del social
6
Come avere successo divertendosi
7
Quarantenni e lavoro: 4 ragioni per cui i quarantenni di oggi sono la Generazione Out
8
Chi sono i Millennial e perché dovresti imparare da loro per il tuo lavoro

Benvenuto in Generazione In!

Il blog per chi sa poco o nulla di nuove tecnologie e trasformazione digitale, ma vuole saperne di più.

Qui troverai storie di Millennial (e non solo) che hanno avuto successo grazie al web. Spunti e guide pratiche alle nuove tecnologie, per imparare a sfruttare la trasformazione digitale per il tuo lavoro e non solo.

Pronto?

Inizia da qui

 

Millennial e mondo del lavoro: davvero ha ragione Simon Sinek?

In questo articolo voglio parlare di Millennial e mondo del lavoro, partendo dall’intervista a Simon Sinek. Il video sta girando molto in rete e ti suggerisco di guardarlo. Qui è anche sottotitolato in italiano.   Sinek descrive i Millennial come “narcisisti, egoisti, distratti, pigri”, dipendenti dalla tecnologia. Convinti di essere speciali (perché gliel’hanno detto fin da bambini) e, per questo, convinti di poter ottenere qualunque cosa solo per il fatto di volerlo. Sicuramente Simon Sinek, antropologo affermato e autore di best seller,[…]

Continua a leggere

Caro Head Hunter, mi parli della sua passione. Ovvero, è possibile realizzare le proprie passioni e farne un secondo lavoro?

Avere una passione, riuscire a perseguirla e farne un lavoro è il sogno proibito di tanti. Ma è possibile farlo in Italia? La risposta secondo me è sì ovviamente, altrimenti questo post si chiuderebbe qui. Piccola digressione. Nel 2009 esce il film “Generazione 1000 Euro“, che tratta in chiave ironica il tema del precariato, dei 20enni allo sbando e del mondo del lavoro in Italia. Tutto condensato in questa frase: “Questa è l’unica epoca della storia dell’umanità in cui c’è gente che torna in[…]

Continua a leggere

Come usare LinkedIn per il networking e crearsi nuove opportunità di lavoro. Consigli pratici per inesperti e confusi

LinkedIn non è un ufficio di collocamento online o un sito di ricerca lavoro. È “la più grande rete professionale al mondo”. Nasce per mettere in contatto persone con interessi professionali comuni, costruire una rete professionale , fare networking. Sì lo so, neanche a me piacciono gli inglesismi, ma networking è decisamente più immediato di “creare una rete professionale con cui scambiare opinioni, condividere esperienze, interessi, creare e scambiare valore“. Quindi, per amore di sintesi, mi tolgo dalla faccia questa espressione di fastidio e vado[…]

Continua a leggere

C’è la crisi? Non devi accettare un lavoro qualunque!

Ma come, dirai, c’è la crisi e non dovrei accettare un lavoro? Lo ammetto, il titolo è volutamente provocatorio, ma credo davvero che anche in tempi di crisi,  non si dovrebbe accettare un lavoro qualunque. Ogni volta che ci capita una nuova offerta di lavoro, crisi o non crisi, prima di accettarla bisognerebbe rifletterci bene e porsi alcune domande. Come si inserisce questo lavoro nel percorso professionale che ho intrapreso o che voglio intraprendere? Mi farà crescere? Mi permetterà di raggiungere i miei obiettivi[…]

Continua a leggere

Come rendere Facebook uno strumento utile: guida pratica per gli scettici del social

Facebook e gli altri social network sono senza dubbio la tecnologia di questo millennio, per innovazione e diffusione. Eppure tanti non Millennial, e persino qualche Millennial, sono scettici nei confronti di questa tecnologia. Per lo più temono l’invadenza di certe persone o di perdere la loro privacy o di essere sepolti di notizie e post di scarso interesse. Alcuni di questi utenti anti-social sono anche iscritti a uno o due social network, ma finiscono spesso per abbandonarli. E il più delle[…]

Continua a leggere

Come avere successo divertendosi

Avere successo divertendosi è senza dubbio il sogno più ambito dei nostri tempi. Passiamo talmente tanto tempo sul lavoro, che ce ne resta sempre meno per a noi stessi, le nostre famiglie e le nostre passioni. E così, tra le domande che ci poniamo più spesso c’è sicuramente: “Come posso fare un lavoro che mi piaccia davvero?”,  “Come posso trasformare quella mia passione in un lavoro?”, “Come si può avere successo divertendosi?“. E se non riusciamo a trovare una risposta concreta[…]

Continua a leggere

Quarantenni e lavoro: 4 ragioni per cui i quarantenni di oggi sono la Generazione Out

I Quarantenni di oggi sono stati definiti la Generazione Out, almeno rispetto al mondo del lavoro e qui ti ho spiegato da chi, dove e perché. In questo post, invece, voglio andare più nel dettaglio e spiegare la mia visione della Generazione Out. E come questa generazione possa riscattarsi, diventando la Generazione In. Prima di parlare delle 4 ragioni per cui i quarantenni sarebbero out, faccio una precisazione. Quando parlo di quarantenni non mi riferisco solo a chi ha effettivamente 40 anni. Se[…]

Continua a leggere

Chi sono i Millennial e perché dovresti imparare da loro per il tuo lavoro

In questo post ti spiegherò chi sono i Millennial e perché ritengo fondamentale per il tuo lavoro imparare da loro. Probabilmente la definizione di Millennial ti è già nota. Sono i cosiddetti nativi digitali. Nati tra il 1980 e il 2000, caratterizzati da una dimestichezza innata con le nuove tecnologie e con il linguaggio di comunicazione digitale. In realtà l’essere un Millennial non è solo un fatto anagrafico. Conosco 25enni che rifiutano totalmente le nuove tecnologie e pluri 40enni con una conoscenza[…]

Continua a leggere